Ferrara - Al via la Festa del Libro Ebraico in Italia

Al via la quinta edizione della Festa del Libro Ebraico in Italia. Dal 26 aprile al 1 maggio Ferrara sarà la capitale dell’ebraismo italiano, l’evento, che lo scorso anno ha richiamato nella città emiliana oltre diecimila persone, è organizzato dalla Fondazione MEIS (Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah), con il supporto di Ferrara Fiere Congressi e il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Emilia-Romagna, della
Provincia e del Comune di Ferrara, dell’Università degli Studi di Ferrara, dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e della Comunità ebraica di Ferrara. Ad inaugurare la Festa del Libro a Ferrara la quarta Notte Bianca Ebraica d’Italia, che si svolgerà al Chiostro di San Paolo, nel
centro storico di Ferrara. Clicca qui per leggere il programma completo della manifestazione.

Nell’ambito della Festa del Libro Ebraico in Italia la Fondazione MEIS presenta la mostra "VITA, COLORE, FIABE - Il mondo ebraico di Emanuele Luzzati". La Mostra sarà inaugurata a Ferrara il 27 aprile alle 10 e rimarrà in cartellone fino al  27 luglio 2014. Curata da Sergio Noberini, Direttore del Museo Luzzati di Genova e da Michela Zanon, Direttore del Museo Ebraico di Venezia e membro del Comitato Scientifico del MEIS, la mostra si articola in tre diverse sezioni: Vita, Colore e Fiabe.

In Evidenza

Otto per mille - Progetto “Mezzo Shekel – Machatzit Ha-Shekel”

"Mezzo Shekel"  - è il nome del progetto lanciato dall’Unione giovani ebrei italiani (Ugei) in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane al fine di coinvolgere i giovani nella campagna di raccolta Otto per mille dell'Ucei.

In occasione della dichiarazione dei redditi 2014 (anno fiscale 2013) e della contestuale espressione delle preferenze relative alla destinazione della quota 8x1000 del gettito Irpef delle confessioni religiose, il progetto “Mezzo Shekel – Machatzit Ha Shekel” prevede di coinvolgere giovani ragazzi ebrei, di norma ancora esentati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi per dare anche a loro occasione di esprimere la propria preferenza in merito alla destinazione della quota Otto per mille.

Cerchiamo un team dinamico di 10 ragazzi motivati provenienti da tutta Italia che si rendano responsabili e della raccolta dei moduli delle dichiarazioni di preferenza otto per mille. Gli interessati devono far pervenire un proprio breve CV al seguente indirizzo: consiglio@ugei.it entro domenica 27 aprile 2014.

Ai giovani selezionati, che dovranno occuparsi di raccogliere le dichiarazioni di preferenza dei loro coetanei esenti e altre fasce interessate, sarà dedicata una giornata di formazione teorico-pratica sulla normativa trubutaria in materia. Le schede compilate saranno poi trasmesse all’Agenzia delle Entrate dagli uffici Ucei preposti.

Ai 10 giovani prescelti sarà corrisposto un piccolo compenso per l’attività di raccolta delle schede e opportunità di presentare progetto destinato ai giovani d afinanziare con i fondi ottopermille.

Bando - Ricerca e selezione di una risorsa qualificata per il Progetto Kasherut dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane

Il Consiglio UCEI ha approvato nel 2010 un progetto quadro per la Kasherut per promuovere la conoscenza, la diffusione e il consumo di prodotti con certificazioni Kasher, in Italia e all’estero, tenuto conto delle rigorose regole stabilite dal rabbinato italiano; tale progetto ha come obiettivo più ampio quello di consentire a tutte le fasce sociali e le famiglie di basare le proprie scelte di acquisto su un’ampia gamma di prodotti a prezzi corrispondenti ai prodotti di uso generale, e nel pieno rispetto delle regole sulla concorrenza.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha avviato nel 2013 un progetto per la promozione dei prodotti italiani, prodotti e commercializzati dalle aziende italiane nei settori Bio-Kasher-Hallal e al quale l’UCEI ha aderito, effettuando anche la definizione del marchio K.it e provvedendo alla sua registrazione.
Il Consiglio UCEI ha approvato nell’ambito dello stanziamento di bilancio preventivo 2014 il mantenimento della destinazione finanziaria per il progetto Kasherut e quindi l’avvio dell’attività di pianificazione e definizione dei diversi segmenti di attività e in stretta collaborazione con le Comunità. Clicca qui per leggere il bando integrale.

CDEC - Noi c'eravamo: gli ebrei italiani durante la Grande Guerra 1914-1918

Il Centro di documentazione ebraica contemporanea (Cdec) cerca foto, documenti, lettere, diari e storie per realizzare, in occasione del centenario della Grande Guerra del 1914-1918, una mostra dal titolo "Noi c'eravamo" che documenti le vicende dell'ebraismo italiano durante il conflitto. Coloro che abbiano del materiale e desiderino metterlo a disposizione possono farlo contattando il Centro al numero telefonico 02316338 oppure per posta elettronica al seguente indirizzo cdec@cdec.it